Quantcast

Manerba, inciampa e parte un colpo mentre pulisce la pistola: muore a 59 anni

Incidente assurdo domenica per Luisella Gaia che stava armeggiando con la propria pistola regolarmente detenuta.

(red.) L’altra mattina, domenica 14 marzo, una donna di 59 anni ha perso la vita a Manerba del Garda, nel bresciano, dopo essere rimasta vittima di un incidente assurdo avvenuto nella sua casa di Gardoncino, frazione del paese. Luisella Gaia, questo il nome della donna, stava usando la propria pistola regolarmente detenuta e probabilmente per pulirla. Ma a un certo punto sarebbe inciampata e dall’arma è partito un colpo fatale che l’ha colpita alla testa.

Sono state le amiche della vittima, che non riuscivano a contattarla, a preoccuparsi, chiedendone il motivo al compagno della donna, Giuseppe Simoni. Proprio lui ha trovato la 59enne a terra e ha avvisato i soccorsi, che però si sono rivelati inutili.

La dinamica del tragico episodio è stata verificata dai carabinieri della compagnia di Salò e della stazione di Manerba. Chiariti i fatti, il magistrato ha rilasciato il nulla osta e la salma si trova nella sala del commiato del cimitero in vista del funerale in agenda per mercoledì 17 marzo alle 16 nella chiesa del paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.