Lonato: “Una panchina gialla per Regeni”, ne discute il consiglio

Più informazioni su

La richiesta per una “panchina gialla” in memoria di Giulio Regeni da installare a Lonato, sarà discussa ufficialmente durante un prossimo Consiglio comunale. Lo comunica il sindaco Roberto Tardani, nella risposta pervenuta il 13 febbraio agli autori della domanda, avanzata dalla locale sezione Anpi insieme con Amnesty international – Basso Garda, protocollata per la prima volta il 12 novembre 2020.
“Come sezione Anpi di Lonato del Garda, e come Amnesty International – Basso Garda”, informa una nota delle assoziazioni, “ringraziamo per l’attenzione posta alla nostra domanda, e per l’esposizione del manifesto in solidarietà alla famiglia di Giulio Regeni nella bacheca del Comune che speriamo possa rimanere fino a quando sarà necessario; attenderemo, fiduciosi, l’esito del consiglio comunale quando questo sarà chiamato ad esprimersi per l’installazione della panchina gialla”.

“Puntualizziamo”, prosegue il documento, “che la vicenda Regeni non riguarda esclusivamente ‘i totalitarismi’ come affermato nella risposta a noi pervenuta, piuttosto il rispetto dei Diritti umani in generale: tema che, purtroppo, concerne anche tante democrazie come dimostra puntualmente il rapporto annuale di ‘Amnesty International’.
Non si tratta dunque tanto di fare le pulci ad uno Stato o ad un altro, più o meno democratici nel loro ordinamento, quanto di ribadire (partendo dalla vicenda drammatica di Giulio Regeni) che i Diritti umani e civili non sono contrattabili e vanno difesi sempre e comunque, partendo dall’Egitto in questo caso, per arrivare anche in Italia come dimostrano, per esempio, le vicende di Federico Aldrovandi e Stefano Cucchi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.