Lonato, firme per la legge contro la propaganda fascista e nazista

L'iniziativa della locale sezione dell'Anpi prosegue fino al 31 marzo e per sottoscrivere basta recarsi in comune nell'ufficio Demografico.

Più informazioni su

(red.) La sezione di Lonato dell’Anpi ringrazia le forze politiche presenti sul territorio che hanno contribuito alla raccolta firme per una legge ad iniziativa popolare contro la propaganda fascista e nazista. “Ringraziamo quindi: Lista Paola Comencini, Partito Democratico, Progetto Lonato e Ritrovo Lonato per aver sottoscritto e diffuso attivamente l’iniziativa partita da Maurizio Verona (sindaco di Stazzema, teatro di una terribile strage nazifascista di civili), che negli ultimi giorni ha annoverato fra i suoi sostenitori anche Roberto Benigni”.
“Come sezione Anpi di Lonato”, si legge in una nota firmata dal presidente Carlo Susara, “ci auguriamo che possa essere l’inizio di un cammino comune sulla strada dell’antifascismo, quindi anche dei diritti civili e dei diritti umani. Ricordiamo che la raccolta firme prosegue fino al 31 marzo compreso, per sottoscriverla bisogna essere residenti nel comune di Lonato del Garda, e recarsi presso l’Ufficio Demografico del comune nei normali orari d’apertura”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.