Aperitivi fuori dai locali e negozi aperti nel weekend, scattano sanzioni

In città fermati due in bicicletta dopo il coprifuoco. A Desenzano multato un altro negozio del centro Le Vele.

(red.) Nel fine settimana appena trascorso tra sabato 16 e ieri, domenica 17 gennaio, che ha portato anche la provincia di Brescia in zona rossa, non sono mancati i controlli, comprese le sanzioni, da parte delle forze dell’ordine. Sabato notte, dopo la mezzanotte, una pattuglia della Polizia locale di Brescia ha fermato due persone che si stavano muovendo in bicicletta in viale Bornata verso il centro di Brescia. Visto che avevano ampiamente superato l’orario del coprifuoco e senza un valido motivo per trovarsi in giro sono stati sanzionati.

Gli agenti si sono mossi anche in via Gamba per un assembramento tra clienti davanti a un bar, così come altri che sono stati multati per trovarsi a bere un aperitivo fuori da un locale (è ammesso solo il servizio d’asporto o a domicilio in zona arancione che era sabato). E’ stato anche sanzionato un negozio di abbigliamento e articoli per la casa che, all’interno di un centro commerciale, doveva restare chiuso nel fine settimana.

Multe di questo genere hanno raggiunto anche Desenzano del Garda ai danni di un negozio trovato aperto all’interno del complesso commerciale delle Vele. Il titolare ha incassato una sanzione di 400 euro in attesa di capire, dalla prefettura di Brescia, se dovrà chiudere per qualche giorno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.