Pranzi anti-Covid a Bedizzole e Salò, sanzioni e due attività chiuse

L'altro giorno a Bedizzole in una trattoria e ieri in un hotel a Salò. Inutili i tentativi di giustificazione dei titolari.

(red.) Due pranzi, uno allestito all’interno di un hotel e l’altro in una trattoria, hanno fatto finire nei guai le due attività commerciali a Bedizzole e Salò, nel bresciano. Tanto da far scattare sanzioni a ciascuno dei commensali, oltre ai titolari e facendo disporre la chiusura per cinque giorni. Partendo da Bedizzole, nove persone residenti tra la stessa Bedizzole, Calcinato, Lonato, Sirmione, Serle e Torbole Casaglia l’altro giorno, martedì 12 gennaio, si trovavano all’interno di una trattoria. Tutte le finestre erano state chiuse per evitare di destare sospetti, ma il vociare ha indotto la Polizia locale a svolgere un controllo.

Il titolare ha provato a giustificarsi parlano di una presunta convenzione per la mensa, mentre due hanno finto di essere due clienti del confinante bed and breakfast. Ma niente da fare e così è scattata una maxi sanzione da 3 mila euro e la chiusura del ristorante per cinque giorni. A Salò, invece, ieri, mercoledì 13 gennaio, i carabinieri hanno effettuato un controllo all’interno di un hotel trovando alcuni tavoli apparecchiati. A pranzo in quel momento erano presenti alcuni operai che il titolare ha tentato di giustificare come clienti della struttura.

In realtà non lo erano e così è scattata una sanzione per 400 euro ciascuno e anche per il titolare, oltre alla chiusura dell’attività in attesa di nuove disposizioni della prefettura di Brescia. Infine, i carabinieri di Limone sul Garda hanno denunciato una donna di 35 anni di Tremosine perché, nonostante fosse costretta alla quarantena perché positiva, era fuori di casa. Quindi le è stato detto di tornare all’abitazione per continuare il periodo di isolamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.