Coronavirus a scuola, addetti positivi o in quarantena. Asilo Salò resta chiuso

Ieri firmata un'ordinanza con cui si posticipa a dopo lunedì 11 gennaio il rientro alla materna "Fratelli Cervi e Bravi".

(red.) Nella giornata di domani, giovedì 7 gennaio, dopo le feste natalizie, per migliaia di studenti bresciani (quelli delle superiori ancora alle prese con le lezioni a distanza e dall’11 gennaio in presenza fino al 50%) sarà il momento di tornare tra i banchi di scuola. Non così, o almeno non per tutti, invece, a Salò. Domani avrebbe dovuto riaprire ai piccoli studenti anche l’asilo statale “Fratelli Cervi e Bravi”, ma i battenti resteranno chiusi.

Infatti, più della metà dei 14 operatori risultano positivi al Covid-19 o sono costretti all’isolamento fiduciario a casa. Per questo motivo ieri, martedì 5 gennaio, dal Comune è arrivata un’ordinanza che chiude l’asilo almeno fino a lunedì 11 gennaio. Proprio lunedì si valuterà la situazione per capire se poter far ritornare i bambini da martedì 12. E intanto si procederà con la sanificazione dell’intero istituto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.