Padenghe, festa di lusso senza mascherine finisce sui social

I 126 partecipanti all'evento di fine anno dello Splendido Bay verranno tutti multati di 400 euro, annuncia la Polizia Locale. E c'è chi invoca la magistratura.

(red.) La notizia l’ha data l’agenzia Ansa, segnalando una presunta violazione dei vincoli imposti dalla zona rossa in un resort con ristorante sul lago di Garda, lo Splendido Bay nei pressi di Padenghe del Garda.
Persone che ballavano senza mascherine, brindisi e musica ad alto volume con dj e vocalist, descrive l’agenzia: una festa da ultimo dell’anno si è svolta nella serata di San Silvestro nel resort di lusso di Padenghe sul Garda, nel Bresciano.
I video dei presenti sono però finiti sui social nonostante su ogni tavolo del ristorante la proprietà avesse lasciato un biglietto su cui si leggeva che, ”vista l’attuale situazione”, era consigliato di ”non divulgare foto e video sui social”. Così tutti hanno potuto vedere i 126 partecipanti alla festa che ballavano, brindavano e si divertivano in un assembramento senza mascherine. Le reazioni sui social, naturalmente, sono state feroci e le polemiche hanno infuriato sul web.

Contattato dall’Ansa Ivan Favalli direttore del resort, ha spiegato così l’accaduto: «Abbiamo organizzato un pranzo che si è protratto a lungo per i nostri ospiti fino a sera e qualcuno, a causa di qualche bicchiere di troppo, ha esagerato».
«Tornassi indietro non lo organizzerei più», ha proseguito Favalli, «perché viste le polemiche non ne è valsa la pena anche se stiamo facendo i salti mortali per portare avanti l’attività. C’erano un centinaio di clienti, per lo più giovani, e abbiamo fatto questo pranzo lungo per evitare la cena in camera che non avremmo potuto gestire».
«Capisco la rabbia delle persone che hanno visto i video e che hanno trascorso la giornata a casa in zona rossa», ha concluso. «Abbiamo provato ad intervenire in situazioni particolari, ma non è nemmeno facile imporsi con clienti che pagano tanto».

«Tutti i 126 ospiti del resort presenti ieri saranno multati per non aver rispettato le norme anticovid dell’ultimo Dpcm. A quanto ammonta la multa? 400 euro a testa», ha detto Massimo Landi, comandante della Polizia locale della Valtenesi, «e stiamo valutando anche eventuali verbali per il titolare dell’attività».
Pierlucio Ceresa, segretario dell’ente Comunità del Garda, invoca anche l’intervento della magistratura: «Deploriamo la festa, che lede l’immagine dei territori del Lago di Garda, simbolo di un turismo completamente diverso da quello che traspare dalla vicenda Riteniamo che la magistratura debba intervenire valutando ogni aspetto. Quanto accaduto lede l’immagine di tanti operatori turistici e albergatori che loro malgrado hanno dovuto interrompere la loro attività con danni rilevanti. Non solo condanniamo quanto accaduto, ma interverremo anche in modo tale che episodi del genere non avvengano più».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.