Desenzano in Azione: “Inaccettabile posizione sul vaccino anti-Covid”

(red.) “Io non mi vaccino!” queste le parole che martedì sera, il presidente del Consiglio Comunale di Desenzano, Rino Polloni, ha detto durante l’ultima seduta dell’anno. Era appena stato chiesto che la giunta e il sindaco dessero il buon esempio alla cittadinanza, per promuovere la vaccinazione contro il Covid-19.
“Desenzano in Azione si chiede”, informa un comunicato, “alla luce di questa ennesima provocazione da parte del Sig. Polloni, che getta discredito sulla città di Desenzano, come possa ancora essere considerata una figura adatta a ricoprire il ruolo di presidente del Consiglio Comunale. Chiamiamo quindi in causa il sindaco, il quale, oltre a non aver stigmatizzato questa presa di posizione, ha deciso di glissare completamente sull’accaduto”.

“Desenzano è una città turistica”, continua la nota di Desenzano in Azione, ” e la garanzia di poter passare il proprio soggiorno in totale sicurezza dev’essere garantito a chiunque; come possiamo farlo, però, se una delle massime figure istituzionali mina proprio questo sentimento? Azione si basa sulle competenze e il buon senso, martedì nessuna di queste caratteristiche si è vista né dal presidente del consiglio comunale, né dal sindaco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.