Lonato, zuffa tra richiedenti asilo al pranzo di Natale

E' successo al centro di accoglienza di via Cominello. Futili le ragioni del litigio finito con entrambi i ragazzi medicati.

Più informazioni su

(red.) Il litigio è avvenuto proprio il giorno di Natale, durante il pranzo: insulti, minacce, qualche spintone. Poi si è scatenata la violenza che ha portato ad azzuffarsi due ospiti del centro di accoglienza per richiedenti asilo di via Cominello a Lonato.
I due se le sono date di santa ragione, tanto che per gli altri presenti non è stato facile separarli e uno dei contendenti, un ragazzo africano di 29 anni, ha dovuto essere accompagnato all’ospedale di Desenzano. L’altro, 30 anni, è stato medicato sul posto dai sanitari del Soccorso pubblico di Calcinato.
Inevitabile l’intervento dei carabinieri di Desenzano, avvisati dagli operatori della struttura di accoglienza. Sembra che le cause scatenanti siano banali e legate a motivi futili, aggravati dalla vita difficile dei richiedenti asilo, fatta di inattività e di lunghe attese per conoscere il proprio destino lontano dagli affetti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.