San Felice, messa in sicurezza da 100 mila euro per il Rio Cisano

(red.) L’Assessorato ai Lavori Pubblici del comune di San Felice del Benaco si sta occupando della messa in sicurezza del Rio Cisano. I fondi necessari, pari a 100.000 euro, provengono in parte da un bando Regionale vinto dall’Amministrazione, e in parte da fondi propri del Comune. I lavori sono iniziati a novembre e verranno terminati entro la fine di dicembre 2020. Si stanno creando nuove briglie (una sorta di piccole dighe) per rallentare la velocità dell’acqua: “Si è deciso di realizzarle in legno di larice e pietrame, per una scelta più ecologica rispetto al materiale cementizio”, dice l’Assessore incaricato Bruno Baldo. A questo si aggiunge la manutenzione delle sponde intorno al letto del rio, con una massicciata che rafforza gli argini, là dove l’acqua aveva eroso il terreno, mettendo a rischio la viabilità della strada che dal campeggio scende verso Via Magnolie a Portese.

Questo intervento è solo l’inizio di una più ampia idea di riqualificazione e sistemazione del reticolo idrico minore. In tal senso l’Assessorato ai Lavori pubblici si è mosso da tempo per reperire ulteriori fondi per interventi in altri corsi d’acqua che necessitano da anni di manutenzioni e per i quali i lavori si concretizzeranno nel corso del 2021.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.