Sostegno al reddito e alle imprese: Sirmione stanzia 800 mila euro

Un massiccio piano di sostegno ai residenti, anche a studenti e operatori di arte e sport.

Più informazioni su

(red.) L’emergenza Covid purtroppo non è solo sanitaria ma anche sociale ed economica; per questo il Comune di Sirmione ha deciso di attivare nuove forme di sostegno a favore dei cittadini e delle imprese sirmionesi in difficoltà. Questa “seconda ondata” della pandemia mette infatti ancor più a dura prova la capacità di resistenza delle attività economiche, le risorse delle persone e dei nuclei familiari. Molte e meritorie iniziative di vario genere sono state messe in atto negli ultimi mesi dal Governo centrale e da Regione Lombardia.

Restano tuttavia numerose le richieste di aiuto e sostegno inevase e raccolte dagli uffici comunali. Per fronteggiare questa nuova “emergenza” il Comune si attiva dunque per mettere in campo una serie di misure a sostegno di chi è più in difficoltà o ha subito riduzioni di reddito o fatturato.
«Grazie anche all’impegno di tutti gli uffici abbiamo attivato economie nei vari settori ed ora siamo in grado di promuovere una serie di bandi per l’erogazione di contributi straordinari a fondo perduto» spiega il Sindaco Luisa Lavelli. «Il bando più “corposo” è quello rivolto alle attività economiche che nei mesi compresi tra l’ 1 marzo ed il 30 settembre hanno subito una riduzione di fatturato superiore al 30% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La somma a disposizione è di 400.000 Euro ed il bonus assegnato potrà variare da 700 a 1.500 euro per ogni richiedente».
La fascia dei potenziali destinatari è molto ampia, sono stati incluse le partite iva del settore turismo, del commercio, dell’artigianato, le imprese vitivinicole oltre ai liberi professionisti, saloni di bellezza etc. Includendo quindi quasi 800 partite Iva, dalle imprese alle micro imprese.
Le richieste del bonus prevedono una documentazione molto contenuta e possono essere presentate dal 20 novembre al 7 dicembre 2020. L’esame delle pratiche sarà immediato; l’elenco di quelle ammesse al contributo sarà pubblicato prima di Natale e le somme erogate nei primi giorni dell’anno.

 

La Giunta ha poi messo 200.000 Euro a disposizione delle persone e delle famiglie con riduzioni di reddito o comunque con fragilità economiche, anche a causa del Covid. L’importo singolo erogabile come bonus è compreso tra 500 e 900 Euro, le domande con iter semplificato devono essere presentate a partire dal 20 novembre fino alle ore 12 del 3 dicembre 2020 (termine eventualmente prorogabile). Per accedere è sufficiente un ISEE non superiore a 26.000 Euro e compilare l’apposita richiesta. Il contributo assegnato verrà erogato entro la fine dell’anno.

 

È previsto un ulteriore sostegno in ambito sociale rivolto ai giovani sirmionesi in età compresa tra i 15 ed i 25 anni. Il “bonus tecnologia giovani” consiste nel rimborso per l’acquisto di materiale elettronico necessario a sostenere la didattica a distanza. L’importo del singolo bonus può variare da 400 a 500 Euro. Le domande devono essere presentate a partire dal 20 novembre fino alle ore 12 del 3 dicembre 2020, allegando copia dello scontrino o della fattura attestante la natura e il prezzo dell’acquisto.

 

Il “bonus tecnologia giovani” si rivolge di fatto agli studenti iscritti alle scuole superiori e all’Università in quanto il Comune di Sirmione ha contemporaneamente stanziato altri 16.000 Euro per l’acquisto di 40 PC riservati ai ragazzi della scuola primaria e secondaria, la cui distribuzione verrà effettuata a cura della dirigenza scolastica in base alle necessità. Questi nuovi PC vanno ad aggiungersi agli 80 devices (PC e Notebook) distribuiti nella primavera scorsa, in occasione della prima fase di lockdown, agli alunni sirmionesi che non potevano contare su strumenti personali per seguire la didattica a distanza.

È attivo inoltre Presso ONELAB di Sirmione Servizi lo sportello digitale a disposizione di studenti, famiglie ed insegnanti che necessitano di un supporto tecnico gratuito circa l’utilizzo di programmi e piattaforme.

 

Non da ultimo, la settimana prossima sarà pubblicato il bando per erogare un bonus riservato agli operatori sirmionesi del mondo dell’arte, della musica, dello spettacolo e dello sport. Una categoria spesso dimenticata, a cui verrà destinato un importo complessivo di 20.000 euro.

I nuovi bandi si aggiungono a quelli già pubblicati ed attualmente in via di definizione (euro 40.000 per il bando riservato alle disabilità ed agli over 65, euro 110.000 per il bando a sostegno dell’affitto, euro 10.000 per i ticket sanitari).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.