Quantcast

Coronavirus a scuola, altri due studenti positivi a Isorella e Toscolano

Succede in una seconda elementare nella bassa bresciana e anche alla "Tito Speri" sull'alto lago di Garda.

(red.) A partire da ieri, venerdì 6 novembre, con l’entrata in vigore del nuovo decreto del presidente del Consiglio e soprattutto con l’ordinanza del Ministero della Salute che pone l’intera Lombardia in zona rossa, dal punto di vista scolastico si può andare a lezione in presenza solo fino alla prima media compresa. Per tutti gli altri, invece, è didattica a distanza.

E tra gli studenti, pur con l’obbligo della mascherina anche in classe, che assistono “dal vivo” alle lezioni, nel bresciano sono emersi nuovi casi positivi al Covid-19. Succede, per esempio, all’elementare di Isorella dove sono stati contattati i genitori di una classe seconda per prelevare i loro figli. Una situazione che ha provocato qualche malumore perché la comunicazione da parte di Ats sarebbe stata carente.

Un altro caso è emerso anche alla scuola elementare “Tito Speri” di Toscolano Maderno. Anche in questa situazione si tratta di una seconda e così tutti i compagni di classe, circa una ventina, sono stati posti in isolamento preventivo in attesa delle disposizioni dell’azienda socio sanitaria del Garda.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.