Alto Garda, frana sulla Gardesana tra Limone e Riva. Strada chiusa

Ieri sera un movimento franoso ha indotto alla chiusura dell'unica via sull'alto Garda tra Lombardia e Trentino.

(red.) Dal tardo pomeriggio di ieri, venerdì 25 settembre, la circolazione tra la sponda bresciana e quella trentina del lago di Garda è spezzata in due a causa di una frana avvenuta nel territorio di Riva del Garda, in Trentino. Il movimento franoso è avvenuto intorno alle 19 nei pressi di una galleria e il distacco di alcuni massi li ha fatti terminare anche su alcune auto parcheggiate, ma per fortuna senza provocare feriti.

In ogni caso dalle 19 di ieri la statale 45 bis Gardesana, l’unica via di accesso lungo il Garda tra il Trentino e la Lombardia (quindi anche il bresciano) è chiusa al traffico in entrambi i sensi. Si parla del tratto compreso tra Limone e Riva del Garda dove anche un elicottero è in perlustrazione per il disgaggio del materiale franoso piombato sulla carreggiata.

Da ieri i vigili del fuoco di Riva sono sul posto per risolvere la situazione e la speranza è che questa mattina, sabato 26, la carreggiata possa riaprire alla circolazione. Una via di comunicazione fondamentale non soltanto per chi la percorre per motivi di lavoro, ma anche per i turisti che in questo fine settimana soleggiato potrebbero raggiungere da Brescia il Trentino (e viceversa).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.