Lonato, muore in ospedale e pirata si costituisce: omicidio stradale foto

Nelle prossime ore sulla salma del 47enne potrebbe svolgersi l'autopsia. Il pirata della strada è indagato.

(red.) Nelle ore successive a martedì 28 luglio potrebbe essere svolta l’autopsia sulla salma di Walter Sandrini, il 47enne che ieri mattina, lunedì 27, è morto all’ospedale Civile di Brescia dopo essere rimasto coinvolto nell’incidente stradale con un’auto oltre 24 ore prima, nella notte tra sabato 25 e domenica 26 in via Madonna della Scoperta, a Lonato del Garda. E nel frattempo il pirata della strada, un 29enne rumeno alla guida della Fiat Bravo che aveva travolto lo scooter del 47enne per poi trascinarlo in una roggia e prima di fuggire a piedi, ha deciso di costituirsi.

Lo ha fatto alla caserma della Polizia di Stato di Udine che poi ha informato i colleghi di Desenzano. Sull’incidente, diventato mortale, la procura di Brescia ha aperto un’inchiesta per omicidio stradale e omissione di soccorso, reati a carico del 29enne che però non ha ricevuto alcuna ordinanza di custodia cautelare e resta al momento libero. Le indagini hanno anche appurato che l’auto era intestata a un’altra persona e la targa corrispondente a un veicolo usato per una rapina commessa ai danni di una gioielleria a Roma.

Mentre la posizione del giovane resta al vaglio degli inquirenti, la comunità di Lonato, insieme a quella di Desenzano, piange Walter Sandrini. Dopo l’istituto alberghiero, per dieci anni aveva lavorato come cuoco all’hotel Villa Maria di Desenzano e in seguito alla trattoria “Da Arturo” da dove sabato notte stava rientrando a casa dopo il lavoro e dopo aver pianificato con il titolare ciò che avrebbe dovuto svolgere il giorno successivo. L’uomo lascia una sorella e un fratello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.