Limone, corre in acqua-scooter tra le barche: viene sanzionato

Un 42enne altoatesino è finito nei guai: non aveva titolo di guida, giubbotto regola e correva sul lago.

(red.) Nelle ore precedenti a mercoledì 22 luglio un cittadino del Trentino Alto Adige è finito nei guai nel momento in cui, in sella a un acqua-scooter, è transitato ad alta velocità tra le barche dei turisti che stavano seguendo la finale di “Zonale Laser” tra Malcesine e Limone sul Garda, al confine tra le sponde trentina e veneta del Benaco.

La velocità dell’altoatesino 42enne ha indotto gli agenti del commissariato di Polizia di Riva del Garda a inseguirlo con un gommone. La situazione è andata avanti per diversi minuti nel momento in cui l’inseguito si stava per dirigere verso Gargnano. Infine, l’uomo è stato bloccato dalle forze dell’ordine. Non aveva un titolo valido per guidare l’acqua-scooter e nemmeno il giubbotto di salvataggio regolare.

Per lui è scattata una sanzione di 3.800 euro. Era già successo che alcuni, in quel caso bresciani, venissero multati nella stessa zona. Ma in quel caso perché, durante il lockdown, si erano spostati dalla Lombardia in Trentino e vigeva il divieto di spostamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.