Toscolano, aveva aggredito una donna in gita: arrestato

Nelle scorse ore un 33enne dominicano è stato raggiunto dall'ordinanza cautelare dopo i fatti dei primi di maggio.

(red.) Erano i primi giorni di maggio quando a Toscolano Maderno, sulla sponda bresciana del lago di Garda, una donna di 69 anni impegnata in una gita con altri familiari era rimasta vittima di un’aggressione da parte di un uomo che le era sbucato all’improvviso lungo un sentiero nella frazione Gaino. A distanza di poco più di un mese i carabinieri della compagnia di Salò hanno chiuso le indagini portando ad arrestare un 33enne dominicano accusato di violenza sessuale.

Era domenica 3 maggio quando la donna, in gita con la famiglia, era rimasta indietro e a un certo punto si era trovata di fronte l’uomo che l’aveva colpita con un pugno. E a terra aveva continuato ad aggredirla provocandole ferite prima di darsi alla fuga.

Le indagini hanno coinvolto anche i Ris di Parma che hanno analizzato le tracce prelevate sul posto e portato a ricostruire il dna. Da quello si è arrivati a identificare il giovane, raggiunto e arrestato anche per lesioni aggravate. E’ stato condotto nel carcere di Canton Mombello a Brescia in attesa del processo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.