Desenzano, trans brasiliano aggredisce un amico: arrestato

Il 26enne non ha potuto fare altro che confessare di aver aggredito l'uomo per futili motivi, mandandolo all'ospedale.

(red.) Nelle ore precedenti a venerdì 19 giugno i carabinieri bresciani del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Desenzano del Garda sono stati impegnati nella cittadina bresciana dopo un’aggressione. A terra c’era un 47enne, ferito e sanguinante, che ha rivelato ai militari di essere stato colpito da un transessuale brasiliano di 26 anni, irregolare in Italia.

Il ferito, assistito sul posto, ha avuto bisogno di essere ricoverato in ospedale per essere medicato alle fratture riportate e incassando una prognosi di poco più di un mese. All’aggressore i carabinieri sono arrivati grazie alle informazioni fornite dalla vittima.

Hanno quindi raggiunto via Matteotti e qui hanno sorpreso il giovane mentre si stava lavando le mani dalle conseguenze degli attacchi inferti. Di fronte all’evidenza dei fatti, non ha potuto fare altro che confermare di aver agito, dicendo di essersi mosso per motivi futili. E’ stato quindi arrestato per violenza privata e lesioni e ieri, giovedì 18, il giudice ha convalidato l’arresto in vista del processo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.