Toscolano, accoltella vicini fidanzati che salgono in terrazza

Domenica sera un 56enne ha ferito a coltellate due fidanzati. Spazientito dal loro via vai lungo le scale.

(red.) In questi giorni in cui si è costretti a restare a casa per evitare nuovi contagi dal virus accade anche che i rapporti di vicinato tra inquilini non siano così idilliaci. Tanto che domenica sera 15 marzo si è sfiorata la tragedia in una palazzina a Toscolano Maderno, sul lago di Garda, nel bresciano. Un uomo di 56 anni, residente in un appartamento, si era spazientito di fronte al continuo andirivieni di una coppia di giovani fidanzati che raggiungevano una terrazza a loro disposizione.

E pare che quel rapporto tra l’uomo e i due fosse teso da tempo. Ma domenica sera nella sua testa si è mosso qualcosa tanto da brandire un coltello da cucina e raggiungere l’appartamento dei due giovani di 23 e 25 anni. Quando se li è trovati di fronte li ha aggrediti con la lama provocando loro ferite sulle braccia e le mani.

Le due vittime hanno quindi allertato i carabinieri che hanno raggiunto il posto, mentre i due giovani fidanzati sono stati condotti in ospedale per essere medicati e hanno incassato prognosi per 7 e 20 giorni. L’uomo è stato arrestato per lesioni aggravate e continuate e violazione di domicilio ed è costretto ai domiciliari. I due feriti, dimessi, hanno trovato un’altra sistemazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.