Puegnago, beccati dalle tlc mentre rubano grondaie di rame

Sembrano operai al lavoro quelli impegnati venerdì e sabato sul tetto di un edificio. Invece erano dei ladri.

(red.) Di giorno, sul tetto di una vecchia proprietà e alle prese con lo smontaggio di tegole. Ai molti che transitavano sul posto sembravano dei veri e propri operai al lavoro, ma invece di piazzare elementi sulla copertura li depredavano. E’ quanto successo tra venerdì 14 e sabato 15 febbraio a Paradiso di Puegnago del Garda, nel bresciano. All’edificio ex Nember, come dà notizia il Giornale di Brescia, alcuni individui erano in azione sulla copertura, ma con un obiettivo totalmente diverso dal lavoro edile.

Infatti, rimuovendo le tegole si impossessavano delle grondaie in rame e dalle quali poter ottenere un guadagno al momento della vendita sul mercato nero. Per due giorni si sono mossi lungo quell’ampia superficie, peccato per loro che le foto-trappole piazzate nell’area a servizio dello stabile abbiano ripreso intere scene.

E cioè i malviventi che, dopo aver rimosso i tubi di rame, li portavano con loro caricandoli su qualche mezzo. L’intera registrazione è stata inclusa dai proprietari nella denuncia ai carabinieri di Moniga che potrebbero risalire ai malviventi. Da quel carico i ladri potrebbero guadagnare qualche migliaio di euro a fronte di un danno più imponente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.