Desenzano, scarico e macchia marrone nel lungolago

Ieri pomeriggio lo scempio si presentava a passanti e turisti. Allertato Acque Bresciane e la Polizia Locale.

(red.) Non è stata certo una bella immagine (e nemmeno un buon odore) quella macchia marrone che si presentava davanti alla vista di residenti e turisti che passeggiavano sul lungolago di Desenzano del Garda, nel bresciano. L’episodio è venuto alla luce ieri pomeriggio, venerdì 14 febbraio, quando è partita più di qualche segnalazione al Comune. La zona è quella centrale davanti alla piazza di via Roma e il caso è venuto alla conoscenza anche del Wwf di Bergamo e Brescia.

La composizione nel lago era quella di una traccia marrone (che poi si è dissolta) con pezzi di carta igienica e assorbenti e un pessimo odore. Il Comune ha subito allertato Acque Bresciane per gestire il ciclo idrico, oltre alla Polizia Locale e ai carabinieri forestali. Quella sostanza sarebbe uscita da uno sfioratore che dovrebbe attivarsi solo in caso di emergenza. Ora si sta valutando se si sia trattato di un caso di sversamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.