Quantcast

Polpenazze, litiga con la fidanzata e aggredisce carabinieri

Un giovane di Gavardo ha preso a calci e pugni i militari e a uno ha rotto il naso. E' stato subito arrestato.

(red.) Nella notte di Santo Stefano, giovedì 26 dicembre, un ragazzo di 21 anni residente a Gavardo, nel bresciano, è stato arrestato a Polpenazze del Garda dai carabinieri dopo averli aggrediti. E’ successo negli istanti in cui una donna, dopo aver assistito a una lite tra il giovane e una ragazza, aveva allertato il 112 per chiedere l’intervento dei militari. Sul posto sono quindi arrivati i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Salò che hanno avvicinato il 21enne chiedendogli cosa stesse facendo.

Ma come risposta hanno incassato una serie di calci e pugni e uno dei militari si è anche visto rompere il setto nasale con una testata. Il giovane, in forte stato di agitazione, è stato immobilizzato e condotto in ospedale per essere sottoposto a un trattamento e dopo che anche in caserma aveva continuato con i suoi atteggiamenti.

Il 21enne, dimesso dall’ospedale, è stato poi arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Ieri mattina, venerdì 27 dicembre, si è visto convalidare l’arresto e per lui il giudice ha disposto l’obbligo di dimora nel suo paese di residenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.