San Felice, il Natale si accende partendo dall’albero

(red.) Con l’accensione delle luci dell’albero di Natale nella piazza centrale di San Felice si è aperto il periodo ricco di eventi che porterà al Natale. Quest’anno l’albero è un po’ più speciale del solito, visto che è decorato con riproduzioni in vetroresina realizzate da un artista che ha riprodotto gli oggetti in argilla creati dai bambini, che, negli ospedali di tutta Italia, hanno potuto usufruire delle attività giocose e creative portate avanti dalla Fondazione Lene Thun, che le ha donate al nostro comune.

La sinergia tra le varie realtà associative locali e Comune è uno dei punti di forza della politica eventistica intrapresa dall’Amministrazione. Il prossimo fine settimana vedrà infatti 3 appuntamenti: venerdì 6 dicembre L’Associazione Maddalina di San Felice del Benaco apre le porte della propria sede, in Via Garibaldi 13 a San Felice, per quello che da qualche anno sta diventando una bella tradizione festiva: “Un tè con Maddalina”. L’associazione culturale e di promozione sociale realizza, con forme di lavoro collettivo, progetti di sostegno a minori. Gli oggetti realizzati dalle operose mani delle volontarie – borse di tela tipo shopper in tessuti provenienti dall’India, abiti, cuscini, confezioni regalo per profumati tè, etc. – sono il perfetto regalo bello e solidale da mettere sotto l’albero.
Sabato 7 dicembre alle 16.00, presso la Fondazione “R.Cominelli” a Cisano, appuntamento con i ragazzi dell’Alter Bar – innovativo progetto sociale che coinvolge persone con disabilità e in difficoltà -, che aspettano tutti per un “live painting” insieme a Marco Galli, artista e fumettista, autore per le case editrici Coconino-Fandango e Bonelli. Alle 18.00 inaugura la sua mostra personale “La Mano Ribelle”. «Il titolo della mostra – spiega la curatrice Giulia Ravelli – è ispirato all’eterna lotta dell’artista alla ricerca del proprio segno. Un tratto distintivo che ogni disegnatore sviluppa, sperimentando strade espressive.
A maggior ragione, per Galli, questo percorso si è rivelato “iniziatico”: dopo essere stato colpito dalla sindrome di Guillain-Barré, che lo ha immobilizzato per mesi, l’artista ha iniziato ad esplorare nuovi modi di disegnare. Mi ha raccontato che durante le fasi di riabilitazione provava la sensazione di avere una mano ribelle, che non seguiva quello che la mente ordinava di fare». A seguire un concerto dei Kolima alle 19. Il tutto accompagnato da un aperitivo con buffet.
Domenica 8 dicembre la chiesa parrocchiale di Portese aspetta tutti alle 17.00 ritroviamo il Corpo Bandistico Sinus Felix in concerto, in occasione della messa e della processione della Madonna Immacolata. Anche la chiesa parrocchiale di San Felice accoglierà la banda, domenica 22 dicembre alle 20.45.

 

 

Il calendario prosegue ricco di appuntamenti: tre le date che la nostra consigliera al Turismo ed Eventi, Isabel Riz, ha fissato per i mercatini “Fuori Tutto”, iniziativa per barattare o regalare gli oggetti che a ognuno di noi non sono più utili, ma che possono essere ciò che qualcun altro cerca. A San Felice, in piazza Municipio, domenica 15 dicembre dalle 16.00 alle 19.30; in piazza a Portese invece sabato 21, stesso orario. Domenica 22 dicembre sarà la Fondazione “R.Cominelli” a Cisano ad ospitare l’iniziativa, dalle 9.00 alle 12.30, in questo caso dedicata ai bambini e ragazzi.
Il 12 dicembre tutti i bambini sono invitati a Cisano per la Festa della Luce: saranno accolti niente di meno che da Santa Lucia con l’asinello, venuti a trovarci per distribuire caramelle. “Durante la notte magica vorremmo anche vedere tanti lumini alle finestre di ogni casa del paese”, dice Isabel Riz, che ha ideato questa festa con la collaborazione degli Alpini di San Felice.
Ci sarà il laboratorio “La ghirlanda di Natale”, giovedì 19 dicembre alle 16.00 presso la sala conferenze della biblioteca comunale a Portese: aperto a tutti, dai 5 ai 99 anni, tenuto dall’artista e terapista Laura Marchetti. Venerdì 20 alle 17.00, in Piazza Municipio, Barbara Pizzetti sarà la voce narrante delle “Letture di Natale”, accompagnata dalla musica della fisarmonica e dal canto di Andrea Bettini. A seguire lo scambio di auguri con l’amministrazione comunale, sorseggiando vin brulé e mangiando panettone.

 

Dal 21 dicembre fino al 6 gennaio, ogni sabato e domenica sera, Via Costanzo Ciano si trasformerà nella Strada dei Presepi verso il castello di Portese, con un allestimento a cura del gruppo degli Alpini di Portese e dei suoi abitanti.
L’associazione “Sipario!” si occuperà di una proiezione cinematografica al centro “I ragazzi di una volta”, in via Garibaldi a San Felice, domenica 22 dicembre alle 14.30, mentre lunedì 23, alla stessa ora, si dedicherà ai bambini e ragazzi di oggi, proiettando il film Il Re Leone nella sala espositiva dell’ex Monte di Pietà, con merenda a seguire. L’associazione ha anche organizzato un evento davvero particolare: venerdì 27 dicembre infatti, a partire dalle 20.00 e fino all’alba, ci saranno le “Proiezioni Supine”, maratona di film dalla commedia al thriller all’horror, in collaborazione con ASD Polisportiva, a San Felice, presso la palestra comunale. Gli appuntamenti col cinema si concluderanno venerdì 3 gennaio alle 14.30 con la proiezione di Toy Story 4, nuovamnte presso L’ex Monte di Pietà di San Felice.
Il 24 la Santa Messa di Natale sarà alle 22.30 alla chiesa parrocchiale di Portese, preceduta dal corteo dei pastori, che partirà alle 21.45 dalla chiesa di San Felice, accompagnati dal gruppo Alpini di Portese e dall’instancabile Corpo Bandistico Sinus Felix. Il meravigliosamente affrescato Santuario della Madonna del Carmine ospiterà la Santa Messa di mezzanotte.
Non mancheranno gli eventi sportivi: a san Felice la palestra comunale organizzerà il torneo di calcetto per bambini, sabato 28 e domenica 29 dicembre, mentre lunedì 30 sarà il turno di ping pong e pincanello (calcio balilla), infine venerdì 3 e sabato 4 gennaio, torneo di pallavolo, tutti organizzati dalla ASD Polisportiva San Felice.
Ad accompagnarci verso la Befana sarà una divertente e autoironica corsa delle Befane, nel centro storico di San Felice. Le donne parteciperanno a una corsa “ad ostacoli”, che non potrebbero essere rappresentati che dai nostri compaesani, impegnati in scherzi e giocosi gesti d’intralcio.
Si concluderà così la ricca stagione festiva, aprendo un anno che ci auguriamo, e ci impegniamo a rendere, altrettanto nutrito di eventi e occasioni da vivere insieme.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.