Tremosine, scarichi di 26 case di Campione nel Garda foto

E' il risultato del sopralluogo svolto alla fine di ottobre dai carabinieri forestali. Ordinanza per il collegamento al depuratore.

(red.) Scarichi che non finiscono al depuratore, come dovrebbe essere, ma direttamente nel lago di Garda. Succede a Campione di Tremosine, sull’alta sponda bresciana del Benaco, dove pochi giorni fa, martedì 19 novembre, il sindaco Battista Girardi ha ricevuto il risultato di un sopralluogo svolto lo scorso 22 ottobre dai carabinieri forestali. E si è scoperto che nella zona a sud del paese ventisei abitazioni non sono collegate al depuratore di Tremosine-Limone, presente in una galleria.

Una situazione che è venuta a galla dopo che lo scorso agosto Comune di Tremosine aveva chiesto al curatore fallimentare di Coopsette di concludere i lavori di settaggio al depuratore. E alla fine di ottobre è stato scoperto che di quell’opera non c’era traccia e che le case continuano a scaricare nel Garda.

Il primo cittadino ha quindi intimato con un’ordinanza ai commissari di Campione del Garda e di Coopsette di procedere entro un mese con i lavori di collegamento delle fogne all’impianto di depurazione. Altrimenti ci penserà direttamente il Comuen chiamando in causa la società Acque Bresciane.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.