Quantcast

Desenzano, consiglieri devono ridare i gettoni

11 mila euro da 36 attuali ed ex capigruppo per loro partecipazioni in commissioni. Dal 2009 a loro non spettavano quelle risorse, ma incassavano.

Più informazioni su

(red.) Le casse comunali di Desenzano del Garda, nel bresciano, si preparano a ricevere 11 mila euro in più rispetto alle risorse attuali. Non si tratta di alcun finanziamento, ma delle somme che attuali ed ex capigruppo di partito in Consiglio comunale devono restituire. Sono 36, in particolare, compreso il sindaco Guido Malinverno, quelli che devono ridare fino a un totale di 11 mila euro e come sollecitato dalla Corte dei Conti. Infatti, pur avendo ricevuto in buona fede i gettoni di presenza, a loro non spettavano.

Nei mesi precedenti a settembre, in effetti, i pagamenti agli attuali capigruppo che avevano partecipato alle commissioni erano stati interrotti. Una modifica al testo unico sugli enti locali prevede che i capigruppo non siano come gli altri membri delle commissioni e quindi dal 2009 quelle somme non dovevano più essere versate. Tutti i Comuni, Desenzano compreso, sarebbero stati avvisati dal Ministero dell’Economia, Corte dei Conti e Anci. Ma pare che nella città gardesana la direttiva non sia stata rispettata. E quindi ora 36 tra consiglieri ed ex dovranno restituire la somma, qualcuno anche fino a 1.000 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.