Quantcast

Maltempo Garda, conta dei danni fino a 4 milioni

Ieri il prefetto Visconti e l'assessore Rolfi in visita tra le zone colpite. Al Governo verrà chiesto stato emergenza. Desenzano e Sirmione con più danni.

(red.) Come era stato annunciato, ieri, venerdì 10 maggio, il prefetto di Brescia Attilio Visconti e l’assessore lombardo Fabio Rolfi hanno raggiunto la sponda bresciana del lago di Garda per verificare i danni del forte maltempo di domenica 5 scorsa. E proprio la prefettura e il Pirellone invieranno al Governo le richieste di danni dei Comuni colpiti. A Desenzano e Salò si sono svolti gli incontri con i rappresentanti dei paesi ed è emersa la richiesta dello stato di emergenza per i numerosi danni occorsi sul territorio.

Si parla di un milione di euro tra Desenzano e Sirmione in condivisione, 300 mila a Padenghe, 150 mila a Manerba, ma anche Lonato, Moniga, Soiano, Salò e Gardone Riviera per un conto finale che dovrebbe superare i 4 milioni di euro. Più nei dettagli, a Desenzano si cercherà di ripristinare la passeggiata in vista di un nuovo possibile rifacimento. Padenghe è stato colpito a livello turistico tra locali e ristoranti, mentre a Manerba ci sono stati danni al porto Torchio e ad altri edifici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.