Quantcast

Pontevico, stazione vandalizzata: denunciati 7 minorenni

I ragazzini, tutti fra i 16 ed i 17 anni, risiedono nel Cremonese. Hanno preso a sassate la sala d'attesa del paese bassaiolo "per divertimento".

(red.) Minorenni “annoiati” che “per divertimento” imbrattano e devastano i locali della stazione ferroviaria di Pontevico e Robecco.
Sono stati individuati e hanno anche ammesso le proprie responsabilità i sette ragazzini, tutti residenti nel Cremonese, autori, la scorsa settimana, di un raid vandalico nella Bassa Bresciana. Ad individuarli gli agenti della Polizia locale dell’Unione lombarda dei Comuni di Pontevico e Robecco.

Per loro scatterà al denuncia alla Procura dei minori con l’accusa di atti vandalici e danneggiamenti di una struttura ad uso pubblico. L’episodio vandalico è stato segnalato da alcuni pendolari lo scorso 14 gennaio. Avviate le indagini, la polizia, il giorno successivo alla segnalazione, ha notato due ragazzini che, prima di salire sul treno Brescia-Cremona, utilizzando delle pietre prelevate dai binari, hanno danneggiato la sala d’attesa.
I due minorenni sono stati fermati mentre scendevano alla stazione della città del Torrazzo. Grazie al vaglio delle telecamere di sicurezza sono poi stati rintracciati gli altri cinque minorenni, tutti di età compresa tra i 16 e 17 anni che avevano devastato la sala d’attesa.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.