Aviaria, altri casi in allevamenti a Pavone, Milzano (e Pralboino)

Dopo la scoperta a San Gervasio, l'infezione è stata riscontrata in altri allevamenti nei comuni della Bassa bresciana. Torna l'allarme, già abbattuti 27 mila anatre, 16 mila galline e 14mila tacchini.

(red.) Due allevamenti avicoli contagiati a Pavone Mella, uno a Milzano e uno (sospetto) a Pralboino. Dopo il caso di aviaria di San Gervasio, dove sono scattati anche abbattimenti preventivi in via precauzionale, per altri tre allevamenti della Bassa bresciana è scattata la disposizione dell’Ats che ha ordinato il sequestro e lo sterminio di migliaia di volatili.
Finora nella nostra provincia hanno risentito delle conseguenze dell’infezione aviaria un allevamento di tacchini (con circa 14.500 capi abbattuti), uno di galline ovaiole (circa 16.400 i capi decimati ) e uno di anatre (27.350 capi) tra Pavone e Milzano, mentre a Pralboino la malattia si sospetta che sia presente in un allevamento di polli.
Ora l’Ats tiene sotto sorveglianza anche i comuni di Gottolengo, Alfianello e Cigole. E il monitoraggio è attento da parte sia delle autorità sanitarie sia di quelle municipali.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.