Quantcast

Pavone Mella, inquinava terreni e acqua: sanzionata azienda

La ditta sversava materiali edili (liquidi e solidi) in terreni e sorgive. Obbligata alla bonifica dei siti inquinati è stata multata per 20mila euro.

Più informazioni su

(red.) Ammonta a 20mila euro la multa comminata ad un’azienda riconosciuta responsabile dell’inquinamento di terreni e corsi d’acqua a Pavone Mella, nel bresciano.

La ditta sversava materiale edilizio, sia solido che liquido nelle sorgive.
A denunciare l’inquinamento diversi cittadini che hanno così dato il via all’attività di indagine svolta da forze dell’ordine, Arpa e Procura: accertate le gravi violazioni in materia ambientale, effettuate su un’area di circa 200 metri quadrati, all’azienda è stata imposta la bonifica del terreno contaminato, un’operazione che le ha evitato una sanzione dal punto di vista penale, ma non da quello economico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.