Quantcast

Milzano, lite tra ubriachi: spara con il fucile ad aria compressa

Al culmine di una lite, complice l'alcol, un 50enne ha sparato un colpo con il fucile ad aria compressa alla testa di un 25enne. E' stato denunciato per lesioni.

Più informazioni su

(red.) E’ un brutto episodio quello avvenuto nella notte a Milzano, nel bresciano e dove i fumi dell’alcol sono stati il contorno di una rissa conclusasi con alcuni colpi sparati da un’arma ad aria compressa.

La rissa tra due persone sarebbe scaturita per futili motivi all’esterno di un bar in via La Viazzola. I toni, complice qualche bicchiere di troppo, si sono alzati fino al punto in cui un 50enne ha puntato il fucile alla testa di 25enne, premendo il grilletto.
Il ragazzo ha riportato una abrasione ed è stato ricoverato in ospedale a Manerbio in codice verde.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Verolanuova che hanno sequestrato l’arma e denunciato il 50enne per lesioni.

 

 

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.