Quantcast

Monticelli Brusati, Gandovere senza pace: un altro sversamento illecito

A due settimane dal precedente episodio di inquinamento del torrente, un'altra segnalazione mercoledì sera. Acqua biancastra e decine di pesci morti.

(red.) Non c’è pace per il Gandovere, il torrente che attraversa Monticelli Brusati, nel bresciano. Un altro sversamento di sospetti inquinanti è stato registrato a due settimane dal precedente: acqua biancastra e noria di pesci, un copione oramai sempre uguale.

L’ultimo episodio mercoledì 20 ottobre: attorno alle 18,15 è giunta in Comune la segnalazione da parte di un cittadino il quale ha notato l’aspetto insolito dell’acqua e le decine di specie ittiche morte affioranti in superficie. La zona è la medesima del precedente (presunto) sversamento: quella a nord della zona industriale di via Europa.

E’ stato quindi effettuato un sopralluogo con prelievi dell’acqua ed è stato anche individuato (con buona approssimazione) il punto in cui è stato effettuato lo sversamento illecito.

Proseguono le indagini per individuare e sanzionare i responsabili.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.