Quantcast

A Leno presentazione del volume sul monastero di San Benedetto

Più informazioni su

(red.) Sinopie leonensi è il titolo dell’appuntamento programmato per venerdì 29 ottobre alle ore 15.00 presso Cassa Padana Forum di Leno in piazza Dominato Leonense.
L’occasione prevede la presentazione del volume “Il monastero di San Benedetto di Leno. Archeologia di un paesaggio in età medievale”, che pubblica i risultati degli scavi condotti sul sito del cenobio fondato da re Desiderio dagli archeologi dell’Università di Verona sotto la guida del prof. Fabio Saggioro in stretta collaborazione con il dott. Andrea Breda della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio di Bergamo e Brescia.

Degli importanti risultati acquisiti e delle sorprendenti novità emerse discuteranno gli archeologi Marco Sannazaro dell’Università Cattolica di Milano e Andrea Augenti dell’Università di Bologna in dialogo con lo storico del medioevo Riccardo Rao dell’Università di Bergamo.

A Claudio Baroni, editorialista del Giornale di Brescia, il compito di evidenziare il tragitto di un lungo percorso compiuto nel corso di più di mezzo secolo nel ricomporre il quadro di una storia millenaria che sembrava sepolta e dimenticata e che gradualmente negli ultimi decenni per vari percorsi lentamente riemerge nella sua complessa grandezza, grazie soprattutto al generoso convinto impegno finanziario di Cassa Padana, testimoniato dalla presenza del suo presidente Romano Bettinsoli e confermato dal direttore dott. Andrea Lusenti.

A sottolineare il costante sostegno delle istituzioni nella realizzazione dell’ambizioso progetto hanno assicurato la loro presenza il sindaco di Leno Cristina Teadaldi, il soprintendente Luca Rinaldi, l’assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia Stefano Bruno Galli.

Nel rispetto delle norme anti-covid, l’evento è a numero chiuso e i posti sono limitiati. Per accedere all’incontro è necessaria la prenotazione e il possesso del Certificato Verde.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.