Quantcast

Dello, al via la XXXI Sagra del fungo chiodino

DAl 21 al 24 ottobre la storica manifestazione della Bassa. Non solo cibo ma anche teatro, danza e fotografia.

Più informazioni su

(red.) La Sagra del fungo chiodino di Dello (Brescia) compie 31 anni ed in occasione della ricorrenza, dal 21 al 24 ottobre, il paese della Bassa si illuminerà di eventi culturali, tra arte, musica e spettacolo e tutti ad ingresso gratuito, con obbligo di green pass e prenotabili al numero 3341064149.

Venerdì 22 ottobre alle ore 21, presso il Teatro S. Giorgio, Marco Bonini, conosciutissimo attore romano di cinema ( “Smetto quando voglio”, “Sotto il sole della Toscana”, “Diciotto anni dopo”) e di televisione (“Carabinieri”, “Oltremare”, “Ho sposato uno sbirro”, “Commesse” e “Un posto al sole”), solcherà i mari della narrativa epica con “Povero Ulisse”, una rilettura inedita e divertente sul viaggio di Ulisse, attraverso il suo contraddittorio rapporto con le donne e con tutte le donne.
L’attore, alle 17, sarà a disposizione dei ragazzi che vorranno assistere alle prove dello spettacolo e confrontarsi con lui, in un dialogo aperto.

Domenica 24 ottobre alle ore 16.30 sarà invece Emanuela Panatta a calcare il palco del Teatro S. Giorgio con una performance dal titolo “Contaminazioni tra danza e poesia”.
La poliedrica artista romana, attrice, scrittrice e docente di movimento scenico per Studio Emme, porterà in scena uno spettacolo nel quale danza, musica e arte si fonderanno, influenzandosi vicendevolmente, una performance cui prenderanno parte Giovanna Staffoni e gli allievi del suo Lab Ballet, accompagnati dalla pittura dell’artista dellese Alessandra Spinoni.

Sabato 23 (dalle 14 alle 18.30) e domenica 24 ottobre (dalle 9.30 alle 13.00) Emanuela Panatta torna così a Dello, paese che ha dichiarato essere nel suo cuore, per un workshop intensivo e atelier coreografico di danza moderna e teatro fisico. Un’occasione da non perdere, dato che Panatta ha formato la maggior parte dei giovani attori della TV, tra cui Salvatore Esposito.

Sabato 23 ottobre la manifestazione farà tappa in frazione, a Corticelle Pieve, dove, alle 18, l’Amministrazione comunale inaugurerà una mostra fotografica dedicata allo stimato dottor Franco Bettini, medico a Corticelle dal 1953 al 1963 e fondatore della locale sezione A.V.I.S..

Il giovane Bettini all’inizio della sua carriera nei primi anni ’50, appena laureato, giunse da Brescia a Corticelle Pieve dove, inizialmente, alloggiò all’Albergo dell’Angelo, oggi Locanda Pieve, che nell’adiacente corte “Il Fienile” recentemente restaurata, ospiterà la mostra antologica di Franco Bettini “Ritorno al futuro”. Un ritorno a Corticelle dunque per il dott. Bettini quasi 70 anni dopo, oggi attraverso la sua arte fotografica che l’ha visto tra i maggiori nomi italiani della fotografia del secondo ‘900.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.