Quantcast

Rave party di Verolavecchia, confiscato materiale per 10 mila euro

Il sindaco del paese ha deciso il provvedimento, che colpisce i tre organizzatori dell'evento al quale hanno partecipato centinaia di persone: due ragazzi residenti nel Bresciano e uno nel Veronese.

(red.) Ricordate il rave party di Verolavecchia? Il 29 agosto 2021 a Monticelli d’Oglio, frazione di Verolavecchia, si è tenuto all’interno di un fondo agricolo un rave party con musica, danze e centinaia di partecipanti arrivati anche da fuori provincia dopo il passaparola su internet e sui social.

rave party, sequestrati mixer, casse audio e furgoni

L’intervento del personale della Questura di Brescia ha consentito di individuare ed identificare gli organizzatori dell’evento (due ragazzi residenti nella provincia di Brescia ed uno in provincia di Verona) i quali avevano organizzato l’avvenimento con finalità di lucro, anche se privi della prescritta autorizzazione.

rave party, sequestrati mixer, casse audio e furgoni

Agli organizzatori è stata contestata la violazione dell’art. 68 del Regio Decreto 18 giugno 1931 n.733 T.U.L.P.S. in relazione all’articolo 666 del Codice Penale, depenalizzato in sanzione amministrativa pecuniaria, consentendo il sequestro di tutte le apparecchiature e le strumentazioni, tra cui figurano alcune consolle da Deejay, parecchie casse acustiche, luci stroboscopiche e diversi generatori elettrici a scoppio per un valore di mercato di circa 10mila euro. Il sindaco di Verolavecchia ha disposto la confisca del materiale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.