Quantcast

Pontevico, è nato il “Comitato di salvaguardia del territorio e dei diritti”

A Pontevico si è costituito il “Comitato per la salvaguardia del territorio e dei diritti dei residenti di Pontevico e Frazioni” ufficialmente e legalmente registrato.
Si è reso necessario – informa una nota degli organizzatori – “per poter tutelare e difendere il territorio e i diritti dei pontevichesi tramite la sorveglianza riguardo l’eventuale realizzazione dell’impianto Raffmetal Spa (fonderia che ha come specifica attività la fusione di alluminio in continua)”.

Comitato per la salvaguardia del territorio e dei diritti dei residenti di Pontevico e Frazioni

Gli scopi istituzionali del Comitato sono:
• contribuire alla difesa del territorio e alla tutela dell’ambiente, mediante convegni ed incontri;
• sorvegliare legalmente l’eventuale realizzazione dell’impianto Raffmetal Spa, così da salvaguardare e preservare, anche per le generazioni future, le valenze ambientali peculiari del territorio tra le quali anche quella agricola, che sono riconosciute a livello regionale, informando capillarmente la cittadinanza e seguendo
costantemente l’iter autorizzativo e/o realizzativo di tale opera;
• svolgere attività di monitoraggio del territorio e formulare proposte di salvaguardia dello stesso.

“La funzione nostra sarà di sensibilizzazione e di confronto costruttivo nei confronti della popolazione, delle autorità e della Raffmetal”, prosegue la nota firmata dal presidente del comitato Luca Gambaretti. “Cerchiamo un dialogo – finora disatteso – con le istituzioni in modo che il grande disagio che si creerà una volta realizzato l’impianto, disagio che si manifesterà in termini di:
• inquinamento dell’aria,
• inquinamento acustico,
• congestionamento del traffico pesante, possa essere limitato al massimo per la tutela della nostra salute e della qualità della vita.
Saremo appoggiati dagli amici di “Europa Verde“ e da altre Associazioni locali e nazionali. Chiederemo grande rispetto per i nostri diritti e per l’ambiente che ci circonda”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.