Quantcast

Coccaglio, in stazione il magazzino del pusher

Fermato ed espulso un tunisino irregolare di 25 anni che spacciava cocaina in stazione. In un locale dismesso viveva e preparava le dosi.

Più informazioni su

(red.) Erano sulle sue tracce da due mesi, quando finalmente sono riusciti ad intercettarlo e a bloccarlo in un magazzino dismesso nella stazione ferroviaria di Coccaglio, nel bresciano.

In manette, per spaccio di sostanze stupefacenti, un pusher tunisino di 25 anni, arrestato dalla Polizia Locale del Monte Orfano.

L’uomo, che ha opposto resistenza al momento del fermo, aveva con sè alcune dosi di cocaina, mentre nel locale in cui si nascondeva è stato rinvenuto materiale per il confezionamento delle dosi.

Lo straniero è risultato irregolare sul territorio italiano ed è quindi stato denunciato per detenzioni ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale e rimpatriato nel suo paese di origine.

La rete ferroviaria dovrà ripristinare il magazzino utilizzato dallo spacciatore come domicilio e “negozio” di droga, risultato danneggiato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.