Monticelli d’Oglio, rave party: sgomberati in 200

Rave party nelle campagne di Monticelli d'Oglio: 200 circa i partecipanti. La festa clandestina è stata interrotta dalle forze dell'Ordine su segnalazione dei residenti.

(red.) Un rave non autorizzato nella campagna di Monticelli d’Oglio (Brescia), frazione di Verolavecchia. A segnalare il party clandestino, con decine di ragazzi che dalla provincia di Brescia e dintorni si sono dati appuntamento con camper, auto e con camper, auto e musica a tutto volume, sono stati gli abitanti della zona.
Il punto di raccolta del rave era stato individuato dagli organizzatori vicino al fiume Oglio, non visibile dalla strada, ma gli altoparlanti a tutto volume ed il baccano causato dai partecipanti non sono passati inosservati.

La festa abusiva, iniziata tra sabato 28 e domenica 29 agosto  è stata segnalata dai residenti di Monticelli e Verolanuova, svegliati nel cuore della  notte dalla musica alta: sul posto sono intervenuti una cinquantina di uomini delle forze dell’ordine, tra carabinieri, polizia, ed agenti della questura, i quali hanno delimitato l’area in cui si stava svolgendo la festa abusiva (sulla falsariga di quella avvenuta nel viterbese qualche giorno fa, sebbene il numero dei partecipanti fosse nettamente inferiore), e chiuso ogni via di fuga alle persone presenti.

Quindi hanno proceduto all’identificazione dei ragazzi, perquisito camper e veicoli, sequestrato tutti i dispositivi utilizzati per la diffusione della musica e comminato sanzioni per amministrative per il mancato rispetto delle normative anti Covid e una denuncia per invasione di terreni.
Come pubblicato dalla sindaca Laura Alghisi sulla pagina Facebook del comune di Monticelli, “è finito alle 13,30 lo sgombero di circa 150 – 200 ragazzi che stanotte si sono trovati nella nostra campagna per un rave party, giovani arrivati sia dai dintorni che da altre province. Un sentito ringraziamento alla Questura, alla Polizia e ai Carabinieri intervenuti”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.