Quantcast

Anche a Leno e Pontevico stretta sulle bevande da asporto

Fino al 31 luglio, dalle 21 fino alle 7 del mattino sono vietate la vendita e il consumo in pubblico di bevande alcooliche e no, in vetro e in lattina.

(red.) Dopo Desenzano e Padenghe, che hanno messo sotto controllo la vendita e il consumo in asporto delle bevande alcoliche, anche i comuni bresciani di Leno e di Pontevico scendono in campo con questo tipo di provvedimento contro la movida selvaggia, vietando fino al 31 luglio dalle 21 di sera e fino alle 7 del mattino il consumo e l’asporto di alcolici e di bevande in vetro e lattina nei luoghi pubblici, che nessuna attività commerciale del comune potrà vendere nella fascia oraria definita. Le multe per i trasgressori vanno da un minimo di 400 a un massimo di 3mila euro e per gli esercizi commerciali interessati c’è il rischio di chiusura fino a un mese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.