Quantcast

Alghisi: “La Provincia a fianco dei comuni contro i fanghi tossici”

(red.) La Provincia di Brescia, già costituitasi come “parte offesa” nel processo penale a carico dell’azienda Wte, ha accolto le preoccupazioni dei sindaci dei comuni interessati dalla vicenda e si è attivata per individuare le soluzioni per intraprendere un’azione coordinata.
“In queste ore – dichiara il presidente della Provincia, Samuele Alghisi – mi sto confrontando con i sindaci della Bassa sul tema Wte: le modalità di intervento, a causa della natura estremamente variabile del danno subito, possono cambiare da comune a comune. Attualmente, la possibilità che sembra potersi profilare è un’attività di coordinamento fra le diverse realtà interessate. Non lasceremo da soli i sindaci: la Provincia sarà a fianco dei comuni.”
“I responsabili vanno individuati e puniti per il danno ambientale arrecato – continua Alghisi – ed è importante riuscire a tutelare i comuni del territorio affinché le amministrazioni non debbano in futuro farsi carico delle procedure di bonifica ambientale dei terreni inquinati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.