Gambara, preso pusher 60enne: acquirenti fidati residenti nella Bassa

Più informazioni su

(red.) I Carabinieri della Stazione di Gambara hanno eseguito un ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari di un noto pusher di 61 anni per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina ponendolo agli arresti domiciliari.
L’indagine, iniziata a fine del 2020, si è basata su di in un’approfondita analisi dei contatti telefonici, abitudini e tenore di vita del cittadino Bassaiolo, in attività da diversi anni e con alle spalle numerose condanne sempre per cessione di stupefacente ed ha permesso di ricostruire la rete di acquirenti fidati tutti residente nella Bassa, molti dei quali tra Gambara e Gottolengo.

 

Il pusher aveva un suo giro di clienti fidati che si recavano nei pressi della sua abitazione in Leno. In totale 15 gli acquirenti identificati, tutti maggiorenni operai o piccoli commercianti, che verranno segnalati alla Prefettura di Brescia. La cocaina acquistata nel periodo Ottobre 2019 – Ottobre 2020 ammonta a circa 600 dosi per 300gr di sostanza ed un valore di circa 15 mila euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.