Borgo San Giacomo, moria di 100 mila api. E’ emergenza continua

Nel paese era già successo anche la scorsa estate, con il boom del fenomeno. Nel mirino gli insetticidi.

Più informazioni su

(red.) Era l’estate del 2020 quando Borgo San Giacomo, nella bassa bresciana, insieme ad altri territori vicini, anche del cremonese, era stato colpito da una moria di api, tanto da parlare di milioni di insetti spariti in quell’enclave di territorio. E purtroppo proprio Borgo San Giacomo, come dà notizia Bresciaoggi, è finito di nuovo nel mirino di una nuova moria, con 100 mila esemplari morti.

Ormai è un’emergenza continua quella che si sta verificando tra le province di Brescia, Cremona e Mantova e che riguarda la biodiversità, ma anche la produzione del miele. La sensazione è che a provocare questo sterminio, letteralmente parlando, siano gli insetticidi che vengano usati su diverse colture. Su quanto sta accadendo, la procura di Cremona sta continuando a indagare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.