Quantcast

Banda in arresto per assalti ai benzinai: colpi anche nel bresciano

I colpi di Castegnato, Castenedolo, Bedizzole e Verolanuova riconducibili al gruppo di malviventi.

(red.) Ci sono anche gli assalti ai distributori di carburante nel bresciano – tra Castegnato, Castenedolo, Bedizzole e Verolanuova – tra quelli che nei giorni precedenti a lunedì 17 maggio hanno portato a finire nei guai, agli arresti, tre persone. Le manette sono state richieste dalla procura di Pordenone e autorizzate dal giudice nei confronti del trio di 21, 25 e 28 anni dopo un’indagine condotta dalla Squadra Mobile friulana.

Come è stato ricostruito, la banda rubava ruspe dalle aziende agricole e attraverso questi mezzi sradicava letteralmente le colonnine di self service con all’interno il denaro inserito dai clienti per fare rifornimento. E nel bresciano i colpi messi a segno (andato a vuoto quello a Verolanuova) avevano portato il gruppo criminale a mettere mano su 22 mila euro.

Secondo l’accusa, sarebbero nove gli episodi di questo genere in tutto il nord Italia a loro riconducibili. Per quanto riguarda gli arresti, spiccati a livello europeo, due sono stati fermati in Romania, mentre il terzo è deceduto. In tutto sono erano quattro gli indagati, di cui uno che avrebbe fatto da autista conducendo il trio di complici in Italia per poi riprenderli quando avevano messo a segno i colpi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.