Quantcast

Montichiari, altra polpetta avvelenata: morto un cane. Ora è allarme

Un pastore tedesco è stato attirato dal pezzo di carne impregnato di lumachicida nei pressi del velodromo.

Più informazioni su

(red.) In provincia di Brescia, in questo caso nella Bassa, sembra inarrestabile il fenomeno dei bocconi e polpette avvelenate disseminate tra i parchi e le strade da parte di persone senza scrupoli alle quali evidentemente gli animali danno fastidio. L’ultimo caso in ordine di tempo, di cui scrive Bresciaoggi, si è verificato nei giorni precedenti a venerdì 14 maggio a Montichiari dove un pastore tedesco è morto avvelenato.

Insieme al suo proprietario, si trovava nei pressi del velodromo quando è stato attirato da una polpetta. E dopo averla ingurgitata ha iniziato ad accusa i primi malori. Condotto dal veterinario, purtroppo non si è potuto evitare il decesso dell’animale a causa del pezzo di carne impregnato di lumachicida. Il territorio monteclarense, tra l’altro, da settimane sta affrontando questa moria di animali dovuta alle esche “modificate”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.