Quantcast

Carpenedolo, magazzino cinese devastato dal rogo: nessun allarme ambientale

Danni per centinaia di migliaia di euro all'edificio sul quale i vigili del fuoco hanno lavorato per oltre 15 ore.

(red.) Ci sono volute diverse ore di lavoro ieri, mercoledì 5 maggio, da parte delle squadre dei vigili del fuoco per domare le fiamme che dalla mezzanotte precedente hanno devastato il magazzino merci del negozio Ni-Hao di via Lodetti a Carpenedolo, nella bassa bresciana. Il rogo, le cui cause sono ancora da accertare, ha fatto crollare il soffitto dell’edificio e ha interessato anche buona parte della merce presente, anche alcuni fuochi di artificio che sono esplosi. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, si sono mossi anche i carabinieri che stanno cercando di ricostruire le cause del rogo. Nel frattempo l’intero edificio è stato sequestrato. Sul luogo sono giunti anche i tecnici dell’Arpa per il timore che l’incendio facesse finire nell’aria sostanze tossiche derivanti dal materiale stoccato nel magazzino. Invece l’allarme è rientrato e per fortuna non ci sono stati nemmeno feriti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.