Quantcast

Dello, “Clima pesante alla Rodel”: un’ora di sciopero per protestare

L'assemblea ha proclamato per martedì 4 maggio un’ora di sciopero "contro il pesante controllo dei movimenti dei lavoratori che si sta determinando in azienda".

Più informazioni su

L’assemblea di lunedì mattina con le lavoratrici e i lavoratori della Rodel di Dello – informa una nota sindacale – ha proclamato per martedì 4 maggio un’ora di sciopero contro il pesante clima lavorativo che si sta determinando in azienda.
“Il clima di controllo – stile 1920 – con il cronometro delle pause fisiologiche ‘troppo lunghe’, il richiamo al chiacchericcio tra lavoratrici ‘vietato scambiare due parole’, controllo dei movimenti, ha portato le lavoratrici ed i lavoratori e le organizzazioni sindacali  a dare un segnale contro questo atteggiamento”, prosegue il comunicato di Filctem Cgil e Femca Cisl. “Inoltre, durante un confronto sindacale, si è verificato un grave episodio. Il responsabile delle relazioni sindacali ha attaccato, con toni aggressivi ed irrispettosi, una delegata sindacale che si è sentita male: è stato necessario l’intervento dell’ambulanza e il successivo passaggio al pronto soccorso con prognosi di tre giorni per infortunio sul lavoro”.
“Condanniamo fermamente quanto accaduto, non pensiamo che il problema in Rodel siano le pause, i bagni e parlare con la collega”, scrivono i sindacati. “Vogliamo confrontarci sulle prospettive dell’azienda, ma ciò può avvenire solo garantendo il benessere psico-fisico dei lavoratori. Stigmatizziamo l’attacco in sede sindacale, richiamando fermamente l’azienda al ripristino delle corrette relazioni sindacali e del rispetto personale dovuto a tutte e tutti, dichiarando che valuteremo ogni azione atta alla tutela delle lavoratrici e dei lavoratori in ogni sede”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.