Quantcast

Bagnolo Mella, 23enne bresciano trovato morto in casa a Barcellona

Probabile un decesso naturale per Alessandro Cionfoli, in Spagna per lavoro. Coltivava anche il volontariato.

(red.) La comunità bresciana di Bagnolo Mella è rimasta scioccata dopo aver appreso della morte, comunicata l’altro giorno, lunedì 26 aprile, del 23enne Alessandro Cionfoli che si trovava per lavoro a Barcellona. Il giovane è stato rinvenuto senza vita nel proprio appartamento da un coinquilino che aveva poi avvisato i soccorsi e le forze dell’ordine, ma non c’era stato nulla da fare. Il bresciano si trovava in Spagna dallo scorso settembre 2020 dove aveva fondato una società e stava per lanciare una startup.

Ma non era solo esperto di tecnologia e informatica, visto che coltivava anche esperienze di volontariato in Africa. Tanto che in Tanzania aveva in mente di portare avanti un progetto per nuove startup locali. Si era diplomato al liceo Pascal di Manerbio, poi laureato alla Bocconi di Milano e aveva avuto diverse esperienze a Dubai, Honk Kong, Macao e Budapest, per poi trasferirsi a Barcellona. E come detto la sua altra attività era il volontariato, sostenendo dei progetti anche in Congo.

Tra domenica 25 e lunedì 26 aprile i suoi familiari avevano provato a contattarlo, ma inutilmente. E la Polizia ha comunicato loro la tragica notizia. Sul corpo del 23enne, che potrebbe essere deceduto per cause naturali, è stata disposta l’autopsia. Lascia la madre Annamaria che è insegnante al liceo Capirola di Ghedi, il papà Giovanni imprenditore e due fratelli. Alla famiglia è giunto anche il cordoglio del sindaco di Bagnolo Mella Cristina Almici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.