Quantcast

Petrolmafie, sequestro per un distributore di Montichiari

Più informazioni su

(red.) C’è anche un distributore di benzina a Montichiari, sulla strada provinciale 567 tra gli impianti messi sotto sequestro dalla procura distrettuale antimafia di Catanzaro nell’ambito dell’inchiesta Petrolmafie spa, che ha provocato 76 arresti coinvolgendo anche le procure di Roma, Napoli e Reggio Calabria.
Tra le accuse associazione mafiosa, riciclaggio, frode fiscale di prodotti petroliferi. La stazione di servizio della quale è stato disposto il sequestro a Montichiari appartiene alla catena Made Petrol, che l’ha acquistata recentemente.
I carabinieri e la Guardia di finanza hanno messo i sigilli al distributore che resta aperto e in attività, ma sotto il controllo del magistrato. In tutta Italia sono stati sequestrati beni per circa 1 miliardo di euro. Secondo le accuse i distributori della Made Petrol sarebbero stati utilizzati per il riciclaggio dei proventi illeciti dell’attività camorristica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.