Quantcast

Altra condanna per il rapinatore degli studenti alle fermate dei bus

Il 27enne, a capo di un gruppo, colpiva a Brescia città e a Castenedolo. Cumulo di condanne a 8 anni.

(red.) Un ragazzo di 27 anni dovrà scontare in tutto otto anni di reclusione dopo aver incassato l’ultima condanna da parte del tribunale di Brescia per una serie di episodi di furto e borseggi ai danni di giovanissimi. In particolare, studenti delle scuole superiori di Brescia città, ma non solo, colpiti mentre erano in attesa degli autobus per tornare a casa al termine delle lezioni.

I teatri dei colpi del rapinatore di Montichiari erano soprattutto la città, ma anche Castenedolo. Secondo l’accusa, il giovane marocchino agiva con altri due complici e, usando minacce, si faceva consegnare cellulari, soldi e oggetti di valore.

Sarebbero una decina i colpi di questo genere, fermati solo grazie all’intervento dei carabinieri che si sono mischiati nella platea di studenti al momento di uno dei colpi della gang. Il gruppo era stato bloccato nel 2020 dai militari della stazione di Montichiari e ora il 27enne, dopo precedenti condanne, ne ha incassata un’altra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.