Quantcast

Sversamenti illeciti, multate due aziende di Leno e Alfianello

Le segnalazioni hanno mosso le autorità competenti riuscendo a identificare le due attività finite nel mirino.

(red.) Nella bassa bresciana, i cui territori e corsi d’acqua sono spesso nel mirino di sversamenti di sostanze inquinanti e rifiuti, due aziende sono finite nel mirino tra Leno e Alfianello. Per quanto riguarda il primo, si sono mosse l’Arpa e la Polizia locale che hanno fatto finire nei guai un’azienda già segnalata da diversi cittadini. In particolare, per episodi di smaltimento di rifiuti aziendali.

Un sopralluogo ha portato a riscontrare le criticità con le quali l’impresa era riuscita a risparmiare sui costi di smaltimento. In questo senso sono emerse irregolarità nel registro dei rifiuti, ma anche smaltimento illecito e sversamenti in corsi d’acqua. I risultati emersi dalle verifiche sono stati inviati alla procura di Brescia, mentre l’azienda è già stata sanzionata e dovrà mettersi in regola per evitare il sequestro.

La seconda situazione arriva da Alfianello dove già un consigliere comunale di minoranza aveva registrato un video denuncia. La Polizia locale con A2a sono poi riuscite a identificare l’azienda che avrebbe commesso lo smaltimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.