Quantcast

A Castelcovati linea dura con chi non rispetta le regole

(red.) Negli ultimi giorni nel centro storico di Castelcovati (474 positivi ufficiali e 16 vittime dall’inizio della pandemia) sono dovuti intervenire carabinieri e Polizia locale a causa dei ripetuti assembramenti. Sulla pagina Facebook del municipio è apparsa anche la foto dei raggruppamenti di giovani in centro con un commento amareggiato: «Purtroppo pare che alcuni cittadini se ne freghino delle regole, della salute pubblica; e, non ultimo, qualcuno si crede abbastanza furbo da aggirare le norme».
Fin dalla fine di febbraio il sindaco Alessandra Pizzamiglio aveva disposto la chiusura dei parchi pubblici e delle aree di deposito delle biciclette nei pressi della scuola media, vietando gli assembramenti con più di tre persone e il consumo di cibo e bevande nonché di fumare a meno di dieci metri dagli esercizi pubblici. Multe da 100 a mille euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.