Bassa Bs nel mirino di una banda di ladri di mezzi agricoli

Negli ultimi giorni sono stati cinque i colpi, di cui due sfumati, ai danni delle aziende agricole del territorio.

(red.) Il territorio della bassa bresciana da mesi subisce furti di mezzi agricoli, anche di notevole valore. Tanto che solo tra lo scorso fine settimana, quello del 27 e 28 febbraio e l’altro giorno, martedì 2 marzo, sono stati cinque i colpi commessi, probabilmente dalla stessa banda entrata in azione. E due di questi sono per fortuna rimasti solo tentativi, vista la presenza dei carabinieri a fare da intralcio ai malviventi.

Come detto, la schiera dei colpi dei giorni più recenti era partita nel fine settimana da un’azienda agricola di Leno dove è stato rubato un trattore da 100 mila euro e in seguito anche a Montichiari dove la banda ha preso altri due mezzi agricoli. L’escalation è poi proseguita lunedì notte a Quinzano, ma i malviventi a bordo di quattro mezzi li hanno dovuti abbandonare per la presenza dei militari.

Altri due colpi sono avvenuti anche martedì notte. Il primo a Leno dove però, anche in questo caso, i carabinieri hanno evitato loro di andare a segno e l’altro, invece riuscito, a Ghedi da dove sono spariti due trattori e un aratro. I militari stanno indagando ed è chiara la matrice di una sola banda che entrerebbe in azione su commissione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.